di Melania Cabras e Maria Grazia Rubanu

separazione

L’adolescenza con genitori separati e assenti. Le riflessioni delle psicologhe

Continua la collaborazione con il blog Genitorialmente, che in questo post  mette in evidenza i problemi che possono esserci quando in una famiglia si presentano due eventi critici insieme: la separazione e l’adolescenza.

 

Nel caso del post di Genitorialmente si parla di affrontare l’adolescenza in una famiglia in cui la separazione è avvenuta da tempo, quando i figli erano piccoli.

Iniziamo la nostra riflessione dicendo che non è la separazione in sé ad essere problematica per i figli, ma il modo in cui viene gestita.

Se la separazione viene gestita bene dall’inizio, senza coinvolgere i figli nelle problematiche genitoriali e senza portare avanti alleanze e coalizioni che li costringano a vivere un conflitto di lealtà, non ci saranno problemi nemmeno durante l’adolescenza. Se non  i normali problemi legati a questa fase di vita che i genitori, anche se separati, potranno gestire al meglio perché hanno saputo rimanere genitori, anche se in un momento di difficoltà.

Se invece la separazione non è stata gestita in modo adeguato, se i figli sono stati triangolati, se uno dei due genitori risulta essere poco presente nella loro vita, se non addirittura assente, allora potranno esserci problemi e difficoltà. Perché in questa fase i figli hanno bisogno di punti fermi e certezze, di presenza, e nella costruzione della propria identità di non più bambini si ritrovano a differenziarsi dai propri genitori, magari contrastandoli proprio perché hanno bisogno di affermare se stessi. Continua a leggere