di Melania Cabras e Maria Grazia Rubanu

psicologia familiare

La bussola per orientarsi nella complessità  dell’incontro con una famiglia

bussolaCome fa il terapeuta sistemico a orientarsi nella complessità  dell’incontro con una famiglia?

 

Ci sono dei parametri di valutazione che guidano il “ragionamento diagnostico”?

 

La parola chiave, che è il principio ispiratore di una valutazione diagnostica in senso sistemico, è connettere. La “struttura che connette” di cui parlava Bateson (1972) è il nucleo centrale delle valutazioni sistemiche, nella convinzione che l’”oggetto di osservazione”  acquisti una fisionomia più definita e intellegibile se lo si reintegra nella trama di connessioni tra i livelli molteplici della realtà  che lo comprende.

  Continua a leggere

La complessità  delle famiglie

Complessità La complessità  prima e fondamentale della famiglia risiede nell’associare al suo interno sia l’idea di unità , sia quella di diversità  e molteplicità , in quanto essa è un tutto che prende forma nello stesso tempo in cui si trasformano i suoi componenti. In tal senso è una unità  complessa e organizzata. La specificità  della famiglia risiede nella sua capacità  di organizzare relazioni e dare ad essa significati. L’organizzazione familiare è quella sistemazione di relazioni tra individui, che produce una unità  complessa, dotata di qualità  inesistenti al livello dei singoli componenti. Continua a leggere