di Melania Cabras e Maria Grazia Rubanu

pandemia

Essere adolescenti al tempo del coronavirus. Le domande dei genitori

Continua la collaborazione con la rubrica Figli al centro del blog Genitorialmente. Questo mese i genitori si interrogano su cosa voglia dire essere adolescenti in questo periodo così difficile. La settimana prossima troverete le mie riflessioni.

 

Essere adolescenti al tempo del coronavirus è una cosa che noi genitori non potremo mai comprendere. Normalmente si dice che per capire i nostri figli dobbiamo ricordarci come eravamo noi alla loro età, ma noi non abbiamo mai vissuto niente di simile.

Ci svegliamo e non sembra vero. Ogni giornata inizia in maniera identica, giustamente tutti chiusi in casa.

Ogni tanto mi sento felice perché stiamo tutti bene, poi arriva lo sconforto, poi la speranza, poi l’ansia e poi ti chiedi se stai impazzendo.

So che non posso permettermi di piangere perché altrimenti non so quando riuscirei a smettere e poi ci sono le mie figlie, loro mi guardano.

I figli ti guardano sempre anche quando sembrano distratti o sono nell’altra stanza e noi genitori, con i nostri comportamenti, siamo un esempio. Non conta quello che dici, conta quello che sei e che fai. Continua a leggere