di Melania Cabras e Maria Grazia Rubanu

genitori e figli

Perché i ragazzi si feriscono: autolesionismo negli adolescenti. Le domande dei genitori

Questo mese i genitori del blog Genitorialmente ci invitano a riflettere su un tema molto attuale: l’autolesionismo in adolescenza. Oggi leggiamo le loro domande e la settimana prossima condivideremo con voi le nostre riflessioni in proposito.

Maria Grazia e Melania

Perché i ragazzi si feriscono: autolesionismo negli adolescenti. Ne abbiamo sentito parlare spesso in televisione o sui social, abbiamo sentito parlare di gesti estremi, ma il problema diventa reale solo quando ti tocca da vicino. Il racconto di Daniela ce lo rende vero e attuale e  noi chiediamo aiuto alle psicologhe dello studio Psynerghia

 

Si sa, quando noi mamme incontriamo altri genitori parliamo principalmente di un argomento: i figli. È successo proprio così con la mia amica Daniela, la mamma di una compagna delle scuole elementari di mia figlia. Direi che eravamo abbastanza vicine e amiche a quell’epoca, ma ormai da qualche anno ci eravamo perse di vista pur abitando nello stesso paese. Ma, come spesso succede, basta poco per ritrovare la confidenza di un tempo, ed è proprio quando ci confidiamo le nostre preoccupazioni per i nostri figli che mi racconta che sua figlia Giulia si taglia con la lametta, si ferisce sulle gambe, all’interno cosce … mi sembra, chiaramente non ho chiesto i dettagli, mi sentivo già sconvolta e proiettata al di fuori della realtà. Continua a leggere

Come aiutare un figlio a maturare? Le riflessioni delle psicologhe

“L’adolescenza implica crescita, e questa crescita richiede tempo. E mentre la crescita è in progresso, la responsabilità deve essere assunta da figure genitorialiSe le figure abdicano, allora gli adolescenti devono fare un salto nella falsa maturità e perdere il loro bene più grande: la libertà di avere idee e di agire per impulso”[1].

 

Le parole di Donald Winnicott sintetizzano al meglio il nostro pensiero in proposito al tema di questo mese, un tema complesso, come sempre portato alla nostra attenzione dai genitori del blog Genitorialmente. Vai al link per leggere il post.

 

GENITORI E FIGLI SULL’ALTALENA

Sentiamo spesso i genitori lamentarsi della difficoltà a maturare che vedono nei propri figli, di come li percepiscano diventare grandi fisicamente ma rimanere infantili in certi comportamenti.

È una preoccupazione che comprendiamo bene perché per i genitori non è facile maneggiare questi oggetti fragili che sembrano essere diventati i figli in adolescenza, qualcosa da prendere con le pinze, qualcosa che spesso dà la sensazione che come fai sbagli.

Come spesso accade, come in una sala degli specchi, è la stessa sensazione che vivono anche i figli.

Continua a leggere

Come aiutare un figlio a maturare. Le domande dei genitori

Continua la collaborazione con il blog Genitorialmente, questo mese i genitori ci chiedono come si possa aiutare un figlio a maturare. Come sempre troverete le nostre riflessioni nelle prossime settimane.

Maria Grazia e Melania

Come aiutare un figlio a maturare?

Ci siamo spesso preoccupati di come creare un rapporto di fiducia con i figli, di come aiutarli a costruire la loro autostima, dell’importanza del dialogo  con loro e abbiamo coinvolto le nostre psicologhe dello studio Psynerghia in tutte queste tematiche chiedendo come fare.

I loro consigli sono sempre una guida e anche se non sempre riusciamo a metterli in pratica, noi genitori continuiamo a provarci e non molliamo mai.

Passa il tempo, anzi vola e vedi tua figlia crescere, diventare adolescente, diventare alta, quasi una donna. Sono dei ragazzini ma sono più alti di noi. Quando vado alle riunioni a scuola mi ritrovo di fronte a questi giganti con la faccia ancora da bambini. Crescono fisicamente ma non maturano. Continua a leggere