di Melania Cabras e Maria Grazia Rubanu

conflitto

Perché i ragazzi si feriscono: autolesionismo negli adolescenti. Le riflessioni delle psicologhe

In questo post proviamo a rispondere alle domande dei genitori del blog Genitorialmente che questo mese ci chiedono di aiutarli a capire meglio un fenomeno complesso e articolato come quello delle condotte autolesive in adolescenza.

 

PERCHÉ I RAGAZZI SI FERISCONO?

CHE COSA PROVANO QUANDO LO FANNO?

CHE COSA POSSONO FARE I GENITORI PER AIUTARLI?

 

AUTOLESIONISMO – UNA DEFINIZIONE

Iniziamo la nostra riflessione partendo proprio dal definire che cos’è l’autolesionismo:

“L’insieme di tutti quei comportamenti intenzionali finalizzati a procurare un danno alla propria persona”

Si tratta di un fenomeno diffuso prevalentemente tra gli adolescenti, soprattutto nelle ragazze, insorge attorno agli 11-12 anni e coinvolge tra  il 15 e il 20% degli adolescenti e il 6% degli adulti. Ci teniamo a specificare che è generalmente correlato  alla presenza di difficoltà in famiglia e/o a scuola, di stati ansiosi, di vissuti depressivi e bassa autostima. Continua a leggere