di Melania Cabras e Maria Grazia Rubanu

Mia figlia fa l’amore. Cosa fare? Le domande dei genitori

Continua la collaborazione con il blog Genitorialmente e questo mese pubblichiamo la lettera di un papà, preoccupato perché ha scoperto che sua figlia quindicenne ha rapporti sessuali con il suo fidanzato. Proviamo a leggere insieme i suoi pensieri e le sue domande e tra due settimane troverete le nostre riflessioni in proposito

Maria Grazia e Melania

Ci ha scritto un papà che ci ha chiesto di mantenere l’anonimato, ponendoci questo quesito

“Ho scoperto che mia figlia adolescente fa l’amore, cosa devo fare”.

Chiameremo i ragazzi Laura e Luca e il papà Andrea, per rispetto di quell’anonimato che lui ci ha chiesto. La sua lettera iniziava con “Tu forse mi puoi capire visto che hai una figlia della stessa età: 15 anni … “.

Caro Andrea, come dici tu “forse” ti posso capire, ma come ho imparato nella vita e da quando sono mamma ogni giorno ne ho conferma, possiamo capire veramente solo quando viviamo le esperienze sulla nostra pelle.

Certamente mi immedesimo in te, ma faccio un passo indietro e giro la tua domanda alle nostre esperte dello studio Psynerghia.

Io da mamma teorica, posso dirti che sicuramente non sarei mai pronta a una notizia di questo tipo.

Conosciamo un po’ di più Laura.

Laura e Luca sono fidanzati da più di un anno, lei aveva 14 anni e lui 16. Laura ha terminato la prima superiore con ottimi risultati, Luca la 3^ e anche lui non ha problemi scolastici.

Sono ragazzi adolescenti e come spesso capita fanno le stupidate tipiche della loro età: fumare (ma poi Laura ha smesso) e magari qualcun’altra che ha preoccupato Andrea ma che preferisce non approfondire in quanto le reputa superate.

Hanno i loro amici ma passano molto tempo da soli. Molto spesso sua figlia va a casa di Luca e almeno 2 o 3 volte alla settimana si ferma a cena con i suoi genitori, tant’è che è diventata una di casa, mentre Luca è più chiuso e va raramente a casa della ragazza.

Il rapporto padre-figlia

Andrea è un papà che lavora fino a tardi, ma a casa c’è una mamma a tempo pieno. Laura è una tosta, le liti con i genitori sono spesso molto forti, lei lotta per la sua indipendenza e nonostante loro le lascino molta libertà, sembra che questa non basti mai. Il dialogo è molto complicato e Andrea ci dice che lui, nonostante abbia poco tempo è l’unico che riesce a fare breccia nei muri di silenzio che costruisce la figlia. Infatti qualche settimana fa Andrea ha provato a stuzzicarla con una battuta dicendole che visto tutto il tempo che passava con Luca dovevano stare attenti e usare le giuste precauzioni. La risposta di Laura è stata una doccia fredda

“Luca compra i preservativi”.

Andrea ci racconta che sul momento ha avuto un forte giramento di testa incapace di dire o fare qualunque cosa, come non capirlo.

Mia figlia adolescente fa l’amore: i “miei” consigli teorici

Prima di tutto voglio davvero fare i complimenti ad Andrea che ha avuto un coraggio da leoni ad affrontare il discorso con sua figlia, se i nostri figli sapessero quante sono le nostre paure …

Gli unici consigli che mi sento di dare ad Andrea, con estremo rispetto e in punta di piedi, è di fare intervenire la moglie.

Credo che se anche ci sia un rapporto migliore con il padre, questo livello di intimità debba essere gestito da donna a donna.

Se scopro che mia figlia adolescente fa l’amore la prima cosa che farei e parlarle. Lo farei immediatamente, appena ripresa dallo choc e dopo averci dormito su una notte, la notte aiuta a sbollire e a razionalizzare.

Le parlerei della bellezza dell’amore, dei suoi sentimenti per Luca, del rispetto per il suo corpo: è giusto fare certe scelte al momento giusto, la porterei immediatamente da un ginecologo per una corretta prevenzione. E durante tutto questo parlare non le lascerei mai la mano.

So anche cosa non farei, non mi arrabbierei con lei, non perché la ritengo una cosa giusta, sinceramente 15 anni mi sembra davvero troppo presto, la ritengo una cosa sbagliata, ecco l’ho detto probabilmente verrò giudicata bigotta e retrograda, ma ritengo che ogni esperienza debba essere fatta con la corretta maturità.

Credo che condividere profondamente la propria intimità con un’altra persona sia un’esperienza da fare da adulti o con un certo livello di maturità, non è il contrario. Fare l’amore con un’altra persona non ti rende adulto o maturo.

Essere maturi implica l’assumersi delle responsabilità, avere un determinato comportamento a scuola e in famiglia, l’attenzione verso il prossimo e molto altro. Tutto questo è legato solo in parte all’età, ma va ben oltre.

Ma io sono teorica, e non so cosa farò quando sarò io al posto di Andrea, a fare teoria siamo tutti bravi. Lascio la parola alle nostre esperte dello studio Psynerghia di che ci risponderanno nei prossimi giorni.