di Melania Cabras e Maria Grazia Rubanu

Cosa fare quando un figlio risponde male. Le domande dei genitori

Continua la collaborazione con il blog Genitorialmente e la rubrica Figli al centro. Oggi ospitiamo le domande dei genitori e a breve troverete le nostre riflessioni.

Cosa fare quando tuo figlio risponde male è una domanda che prima o poi tutti i genitori si fanno. Regole, severità, comprensione, pazienza, insomma non sai come fare. Vedi tuo figlio e non lo riconosci più e ti chiedi dove hai sbagliato.

 

 

 

 

 

Abbiamo chiesto alle psicologhe di Psyblog  e  Studiopsynerghia.  di aiutarci a capire come comportarci con i nostri figli. Queste sono le domande e nostri dubbi.

Cosa fare quando tuo figlio risponde male? La mancanza di rispetto.

Tu non capisci

Ma non ci sono solo le parole, ci sono anche quegli sguardi di commiserazione che nascondono frasi non dette come ”Non sei intelligente”.

Le mamme si sentono dire:

Sei una serva

Forse perché la mamma è casalinga, o perché in casa si prodiga per dare tutto al proprio figlio, forse troppo?

Noi genitori sognamo di dare ai nostri figli quello che non abbiamo avuto. Magari delle scuole migliori, o un percorso scolastico che li proietti nel mondo del lavoro, così difficile e competitivo. Quanti sacrifici per farli studiare, per dar loro il meglio. Far studiare i figli è un dovere e una forma di orgoglio per tutti i genitori, e loro come ti rispondono?

Insultandoti perché tu non hai fatto le stesse scuole, tu non sei colta come loro, o forse non è neanche così. Ma in questo momento questo è il loro pensiero e ti feriscono con la precisione di un cecchino.

Vogliono davvero farci male?

Cosa fare quando tuo figlio risponde male – Parolacce e insulti.

Arrivano a casa tardi e vogliono avere ragione; alzano la voce e in alcuni casi senti un vaffanculo, tu non capisci un c….

Ti portano all’esasperazione e allora magari vola una sberla e in alcuni casi non solo una. Gli porti via il cellulare, perché è lui che monopolizza l’attenzione dei nostri figli, allora ti viene voglia di romperlo. Qualche genitore lo requisisce, qualcun altro lo lancia dalla finestra.

Quando i figli ti mancano di rispetto non succede mai da un giorno all’altro, ma ad un certo punto la situazione diventa insostenibile. Pazienza, tutti ti dicono che ci vuole pazienza perché l’adolescenza è un momento difficile. Quando hai sentito le prime parolacce o le reazioni poco piacevoli, non hai reagito e hai cercato dentro di te quella pazienza che non credevi di avere. Credevi che fosse solo un momento, che non sarebbe più successo. Invece succede e risuccede ancora e ora non riesci più a gestire la situazione. Qualche genitore (quelli che sanno sempre tutto) ti dice che avresti dovuto dargli delle punizioni, che dovevi e devi essere più severa, ma alcune volte l’amore per i figli ti fa sbagliare e poi, non ti avevano detto che ci voleva pazienza?

Ti trovi di fronte a ribellione pura, i tentativi di dare delle regole sono inutili.

Non esci!

Ma loro escono lo stesso e te lo dicono in faccia con aria di sfida.

Io faccio quello che voglio!

Ce l’hai sempre con me!

Sono grande ormai!

Non te ne frega niente!

Cosa fare quando tuo figlio risponde male  – Le regole.

Provi a riprendere in mano la situazione, iniziando a stabilire l’orario in cui si rientra a casa.  Invece lei rientra quando vuole e tu nel frattempo non sai se preoccuparti o arrabbiarti. Quando arriva a casa sei contenta che non le sia successo nulla, ma sei anche arrabbiata. Maledetto cellulare sempre silenzioso, nessuna risposta. Mai.

Lei urla … tu urli

e poi ti penti, ma davvero non sai che pesci prendere.

Non riconosci più tua figlia e allora pensi alle amicizie. Sarà vero?

Quanto influiscono le amicizie o siamo noi genitori che siamo alla ricerca di un’assoluzione?

Cosa fare quando tuo figlio risponde male – I genitori hanno ruoli differenti?

Di solito è sempre la mamma quella più vicino ai figli, quella che è maggiormente presa di mira … dopo tutto quello che ha fatto è quella che paga il prezzo più alto che presenta l’adolescenza.

Quando un genitore si sente sconfitto cosa deve fare?

E’ giusto che intervenga l’altro genitore?

Ma così non è delegittimare?

E se l’altro genitore non c’è o è assente come si fa?

Queste sono le domande accalorate che poniamo alle psicologhe di Psyblog  e  Studiopsynerghia.  Aspettiamo la settimana prossima  per le loro risposte, ne abbiamo davvero bisogno. Abbiamo bisogno di capire “Cosa fare quando tuo figlio risponde male”. Dolcezza, comprensione o severità e punizioni?  Sai solo che vedi tuo figlio e non lo riconosci più e ti chiedi dove hai sbagliato e come ricominciare.

Nella rubrica Figli al centro da un lato ci siamo noi genitori che parliamo a cuore aperto delle difficoltà che incontra un genitore. Dall’altro ci sono loro, le psicologhe dello Studio psynerghia che TI AIUTANO seriamente. Ti fanno vedere il buono e le potenzialità di tuo figlio, ti fanno capire che stai facendo un lavoro importante e molto difficile. Parliamo di problemi scolastici,  disaccordo fra i genitoriseparazione,  sextingdialogo con i figli, omosessualitàeducazione e ruolo del papà

 

 

Photo by Morgan Basham on Unsplash

Le Nostre Rubriche