di Melania Cabras e Maria Grazia Rubanu

L’indagine clinica secondo l’approccio sistemico relazionale

relazioneL’indagine clinica, che sceglie un certo tipo di domanda e le ipotesi che il terapeuta formula e condivide con la famiglia, costituiscono degli input che introducono dei cambiamenti all’interno del sistema.

 

La nostra definizione (della situazione) è essa stessa un intervento che, introducendo un fattore nuovo, trasforma la situazione, la quale esige così di essere nuovamente definita. In qualsiasi momento particolare, nel processo del discernere, della diagnosi, noi vediamo le cose in un modo particolare, che ci conduce a formulare una definizione provvisoria, soggetta a revisione alla luce delle trasformazioni che questa stessa definizione induce, sia nella visione del passato si in quella del futuro“ (Laing, 1973).

 

Le domande circolari portano dunque notizie di differenze, nuove connessioni tra idee, significati e comportamenti creando nuovi collegamenti che contribuiscono a cambiare l’epistemologia, ossia le premesse personali, gli assunti inconsci (Bateson, 1972) dei componenti della famiglia.

 

L’obiettivo per il terapeuta sistemico è infatti quello di creare un contesto relazionale di deutero apprendimento, cioè di apprendimento ad apprendere (Bateson, 1972) in cui le famiglie possano trovare le loro soluzioni, le loro vie d’uscita tra difficoltà  e sofferenze. È appunto questa apertura di alternative, di altre vie percorribili, di altri campi del possibile che attiva il processo di cambiamento. Perché il sistema è  indotto ad apprendere l’esistenza di possibilità  alternativa e a riorganizzare i dati della propria visione.

 

La diagnosi sistemica è dunque una “costruzione” flessibile e dinamica che viene continuamente rimodulata nel corso del processo terapeutico e coinvolge costantemente tutto il sistema terapeutico.

 

In tale concezione l’atto valutativo è inseparabile dall’intervento e ha inevitabili implicazioni sugli sviluppi e sugli esiti del processo.

 

Riferimenti bibliografici

BATESON, G. (1972) Verso un’ecologia della mente. Tr. It. Adelphi, Milano 1976.

LAING, R.,(1969), La politica della famiglia. Tr. it. Einaudi, Torino, 1973.